Treviso - Filanda Motta

Laura e Alberto

Vidi Laura la prima volta nel mio studio, verso sera, entrò tutta di fretta stringendo tra le mani una piantina, era in ritardo di qualche minuto e voleva farsi perdonare. Un ciclamino lilla, me lo ricordo ancora, stretto tra una carta vintage e un fiocchetto di spago. Ricordo la sensazione che provai nell’averla li in studio con me, il suo entusiasmo era travolgente. Capii subito che la ragazza dai grandi occhi espressivi era carica di emozioni, le stesse di cui vivo io. In così poco tempo era già riuscita ad entrarmi nel cuore.
Il giorno del suo matrimonio si alternarono momenti di estrema dolcezza ad altri di gioia e divertimento, un mix di emozioni che ho catturato con il mio occhio e trasformato in fotografie. La cerimonia religiosa è stata celebrata presso la piccola chiesetta immersa nella campagna di Campocroce di Mogliano Veneto e i festeggiamenti sono avvenuti presso la confinante Filanda Motta, un ex fabbrica restaurata.

Commento degli sposi

Qualche anno fa mi capitò in mano una foto dei nonni il giorno del loro matrimonio, era ingiallita e spoglia, ma la prima cosa che notai fu il loro volto e la loro espressione felice.. Pensai che l’amore non aveva bisogno di gingilli, l’amore è quotidiano, l’amore è difficile, è contraddizione, è pensiero, cuore, anima e follia, è calma e rabbia, è giorno e poi notte..è più notte e poi forse giorno..è oggi o mai più, e tutto quello che c’è ancora da scrivere…pensai che la mia vita l’avrei voluta esattamente così come in quella foto dei nonni dall’espressione beata. Così, con un uomo accanto che amasse le cose più intime, le cose più vere, l’essenziale è invisibile agli occhi perché non si vede bene che col cuore.. Il mio matrimonio l’ho voluto semplice, tra i profumi d’infanzia di mio marito, in mezzo alla campagna che mi ricorda sempre la mia infanzia scalmanata…tra gli amici speciali di una vita a cui nonostante i venti a volte avversi vuoi bene incondizionatamente…con la famiglia che ami. Con i colori che ami. Con i pensieri felici e i sorrisi che ami. Nadia Di Falco sei stata il mio specchio, il mio riflesso per l’intera giornata, la mia spugna che ha assorbito e sparato poi nel clik attimi di eterno…Ci siamo noi in quelle foto, anima, profumi, cuore, lacrime, sorrisi, parole, gesti, abbracci, promesse, invisibile, NOI…. È come se la foto dei nonni ingiallita ri-vivesse dentro ogni una delle mille tue…sei speciale. Grazie.

Fornitori

  • Seconda fotografa: Shana Carrara

Altri matrimoni

shabby-chic

No results found.